headerTPM

La storia sezionale



L a sezione Tre Pini Massagno é stata fondata nel 1949, ma per capire meglio il come ed il perché é nata bisogna risalire fino al 1937. In quel periodo il professor Alberto Bottani era docente a Gordola e faceva parte della direzione dell’Azione Cattolica della regione. Sollecitato da un prete (che era assistente dell’AEC, Associazione Esploratori Cattolici) , il professor Bottani anche se conosceva poco lo scautismo mise in piedi un reparto scaut intitolato Monsignor Aurelio Bacciarini, fondatore dello scautismo cattolico in Ticino.
tpm



tpm
Nel 1949 il professor Bottani, ormai conosciuto da tutti come Pino Solitario, venne trasferito alle scuole di Massagno. Il suo arrivo era stato preceduto da voci riguardanti il suo ottimo operato per la sezione di Gordola (divenuta importante e conosciuta), così il parroco del paese gli chiese di organizzare una sezione di esploratori anche lì. Naturalmente lui accettò e fece nascere la Tre Pini. L’inaugurazione ufficiale avvenne il 28-29 ottobre del 1949, facendo entrare la nostra sezione nell’AEC. Pino Solitario cominciò a cercare persone disposte ad aiutarlo nel suo compito e trovò due scaut provenienti dalla sezione Ceresio: Alberto Casella e Alberto Finzi. Cominciarono quindi a preparare i ragazzi partendo dai lupetti, seguiti poi da esploratori, pioneri e rover. Il comune mise a disposizione una sede, che venne utilizzata come magazzino, sala da teatro, angolo per le singole pattuglie,…

Le iscrizioni furono subito numerose poiché c’erano molti giovani che volevano far parte degli scaut, ma le sezioni esistenti erano troppo lontane. La maggior parte dei giovani arrivò da Massagno, seguiti da Savosa e da Breganzona. Si cominciò con attività molto semplici e naturali; le prime foreste da conquistare furono i boschi dei Tre Pini, di Breganzona e di Comano. Erano esplorazioni senza forzature e formalismi, si cercava solo il contatto con la natura. Ben presto arrivò anche il primo campeggio, che avvenne a Brione Verzasca. Un paio d’anni dopo la sezione partecipò al campo nazionale delle Franches Montagnes, nel 1961 a quello di Stein am Rhein, nel 1966 a quello nel Domleschg e in seguito a molti altri.

I n questi primi anni la sezione era composta solo da ragazzi; infatti le ragazze non erano ammesse. Esse furono accolte nella sezione nel 1979-80: se ne iscrissero sette. Adesso, a distanza di mezzo secolo, la Tre Pini Massagno é fra le sezioni più grandi del Ticino ed accoglie un gran numero scaut (lupetti, esploratori, pionieri, rover e capi), basandosi ancora fortemente sui principi cattolici portati avanti dal GSC (Gruppo Sezioni Cattoliche appartenenti a Scoutismo Ticino), promuovendo i valori e gli insegnamenti dello scautismo. L’attuale sede del reparto e del posto pio si trova nel palazzo del nuovo asilo di Povrò, mentre quella della muta si trova sotto alla chiesa di Santa Lucia (vedi cartina). Il foulard della nostra sezione é blu con il triangolino posteriore bianco.

tpm

tpm
foto del sessantesimo